logo

logo

Il mio 5&5 al Santo Graal

Quando ho voglia di un 5&5 a Firenze, vado al Ristorante Santo Graal, dove lo Chef Simone Cipriani ne fa un interpretazione personale “al piatto”, dunque: Cecina con cicale e scampi piastrati e melanzane sotto pesto, un sapore intenso che riporta retaggi della tradizione livornese di cui è figlio Simone.

Lo spazio  del locale mi piace particolarmente, perché nel secolo scorso era una antica bottega di ferro battuto ed il patron Emanuele Canonico che è anche architetto, ne ha curato personalmente la restaurazione. Il posto  si trova in centro, a pochi passi da Piazza Pitti, in via Romana, quella stessa strada che percorrevano i pellegrini proprio alla “ricerca” della “coppa sacrale” .Anticamente lo spazio, ora dedicato all’accoglienza, pare fosse un luogo di Ospitalità per i viandanti ed il nome oggi, è dovuto proprio ad un calice di terracotta ritrovato durante la risistemazione dei locali. L’atmosfera creata è tra le più originali ed accoglienti che si incontrano attualmente in città, e rappresenta una nuova proposta, contemporanea ed originale, della tradizionale  cucina toscana.

 

 

 

Post Details

Posted: dicembre 9, 2013

By:

Comments: 0

Post Categories

Cliente, Eventi, Food, Ospitalità, Ristoranti