logo

logo

La Casa dei Cuochi

“L’esempio è la più alta forma di insegnamento”, dice il Maestro Gualtiero Marchesi. Questa frase echeggia come motto ad ALMA  ,la Scuola Internazionale di Cucina Italiana che ha iniziato la sua attività nel Gennaio 2004 e si è particolarmente focalizzata sulla specializzazione professionale dei giovani cuochi e pasticceri.Il Comitato Scientifico di ALMA è presieduto proprio dal Maestro Marchesi responsabile degli indirizzi della didattica e comprende tra i suoi membri i più autorevoli studiosi della gastronomia italiana, cuochi e pasticcieri tra i più qualificati, esperti accademici dei prodotti e dei territori italiani. L’italianità e lo stile italiano in cucina sono l’indirizzo di fondo che viene interpretato nell’insegnamento dal Direttore Didattico Luciano Tona, dallo staff docente interno e da una rosa di cento cuochi e pasticceri delle diverse Regioni italiane.
Alma è la “casa dei cuochi”, il luogo privilegiato d’incontro tra addetti ai lavori del settore della Ristorazione e dell’Ospitalità. I corsi professionali, la biblioteca, la rete internazionale delle scuole partner e l’associazione dei diplomati ALMA alunni rendono la scuola, un vivace centro di ricerca e confronto.Ho avuto il privilegio di passare una giornata intera dentro la “casa” che ha sede nella magnifica Reggia di Colorno dove dispone di ben 4.000 mq appositamente attrezzati dalla provincia di Parma. All’interno del Palazzo Ducale, il silenzio è religioso e i giovani Chef, future promesse della ristorazione internazionale, si aggirano per le aule vestiti con le loro candidi uniformi.
Nei corridoi, echeggiano solo le voci dei Maestri che con sapienza e generosità, svelano i loro segreti.Ascoltando come si ascolta, il mistero svelato degli “alchimisti del piatto”…per un attimo, mi sogno in divisa bianca e cappello da chef, studentessa ad ALMA, come Audrey Hepburn nel Film “Sabrina” alla scuola di Chef a Parigi, mentre con maestria e la sua leggendaria eleganza diceva: “Una donna innamorata lo brucia il sufflè, una donna infelice, si dimentica di accendere il forno..! Dico bene?” Ma…ahimè, devo svegliarmi e arrendermi all’evidenza che pur sapendo riconoscere la sapienza in piatti ben preparati; per conto mio, a parte delle magistrali insalate, di ricette ne so fare ben poche…ma che importa! Mi basta sapere che in Italia esiste “Alma” La Scuola in cui: “l’anima” del gusto “ continuerà evolversi da ricetta in ricetta e da Maestro in Maestro.

 

Post Details

Posted: settembre 21, 2012

By:

Comments: 0